Design2Taste con Down Dadi per progettare DADI ROOMS, il nuovo punto di riferimento per i turisti di Padova

Aprirà le porte in via S.Sofia, una delle zone più frequentate da chi si reca a far visita alla Città del Santo. DADI ROOMS conterà 5 stanze dallo stile cosmopolita ma ben inserito nel contesto storico patavino. Gestito da un team di ragazzi down che si occuperanno di tutto, dalla preparazione delle colazioni al riordino degli ambienti, vuole presentarsi come nuova offerta turistica in grado di concorrere con le più prestigiose realtà ricettive di Padova.

Il progetto DADI ROOMS by Design2Taste

DADI ROOMS avvierà la propria attività al numero 100 di via S. Sofia a Padova, proprio di fianco alla splendida Chiesa di Santa Sofia, uno degli elementi storico-culturali simbolo della città.

La struttura, concepita come una piccola chicca, offrirà ai turisti patavini la possibilità di alloggiare in una delle sue 5 stanze doppie con bagno allestite con uno stile pulito ed elegante (la perla? i letti in ferro crudo nero realizzati a mano da artigiani veneti).
Al mattino gli ospiti potranno godere di un’ottima prima colazione preparata e servita quotidianamente dai ragazzi di Down Dadi all’interno di una sala breakfast dedicata, dotata di una cucina firmata niente meno che dal brand Bulthaup.
Anche la reception presenterà un tocco più che prezioso: i ragazzi effettueranno check-in e check-out degli ospiti in un ambiente interamente arricchito da marmo.

L’esterno di DADI ROOMS, che dà su via S. Sofia, presenterà un’isola relax sulla quale sarà possibile riposare dopo le camminate lungo le vie del centro città, o sorseggiare il caffè del mattino all’aria aperta.

DADI ROOMS sarà facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o in auto. Gli ospiti potranno lasciare la propria vettura in uno dei quattro posti ricavati all’interno del cortile riservato.

Ecco le parole dell’Arch. Nicola Ceciliot, Art Director del progetto di Interiors:

Il progetto si incerniera su una visione fluida e semplice degli spazi, permettendo ai materiali trattati senza artefizzi di esaltare forme e funzioni.
Questo per permettere a chi vivrà l’ambiente di visualizzare l’essenza dell’idea compositiva senza compromessi.

Perché DADI ROOMS?

Perché sarebbe stato impossibile non decidere di affiancarci subito con entusiasmo all’Associazione Down Dadi abbracciando il valore di inclusione sociale, ma non solo, espresso dal loro DADI ROOMS.

Un progetto che ha permesso agli Architetti e Interior Designer della nostra Community di esprimere competenze e creatività senza alcun tipo di vincolo ma, al contrario, li ha stimolati a trovare soluzioni di design in grado di far competere l’offerta ricettiva di questa struttura con quella delle più quotate di Padova facendone emergere la qualità e non, come spesso accade in questo tipo di realtà, i luoghi comuni.

DADI ROOMS è un albergo gestito da ragazzi con sindrome di down e altre disabilità.

Ma DADI ROOMS non è ciò che ti aspetteresti di trovare in un albergo gestito da ragazzi con sindrome di down e altre disabilità.

Non c’è spazio per i cliché sociali.
Non c’è spazio per lo stereotipo.
Non c’è spazio per l’assistenzialismo.

C’è spazio per la personalità.
C’è spazio per lo stile.
C’è spazio per l’autonomia.

Il progetto DADI ROOMS si fonda su 7 parole chiave:

  • Lavoro
  • Dignità
  • Impegno
  • Sogno
  • Identità
  • Ruolo
  • Motivazione

Sogno è la parola che più ci ha colpito e che ancora oggi ci coinvolge.
Perché il concept che abbiamo progettato per DADI ROOMS è proprio questo che vuole trasmettere agli ospiti che vi soggiorneranno: dovranno sentirsi in un sogno.

Per questo, nella progettazione, abbiamo deciso di non farci condizionare da alcun tipo di preconcetto.
Abbiamo progettato una struttura ricettiva di fascia medio-alta che vuole porsi come nuovo punto di riferimento per la città di Padova. Indipendentemente da chi la gestirà.

Per questo, per le soluzioni di allestimento e arredo scelte, abbiamo deciso di fare squadra con le aziende e i brand partner Design2Taste della fascia di prim’ordine.
Da nomi come Bulthaup e Quadro a maestranze artigiane della Riviera del Brenta.

Nei prossimi giorni pubblicheremo alcune micro-pillole video in cui potrete “spiare dalla serratura” il making of di DADI ROOMS.

Dedicheremo il prossimo blog post ai brand che hanno deciso di partecipare all’iniziativa facendo squadra con noi Design2Taste e con Down Dadi per realizzare una struttura che punta ad ottenere il maggior numero di leoni possibile (l’unità di misura utilizzata dalla Regione Veneto per valutare il grado di qualità delle strutture ricettive complementari come i B&B).

Continuate a seguirci, continuate a seguire DADI ROOMS…Stiamo Arrivando!