Ace Hotel Kyoto: dentro l’hotel progettato da Kengo Kuma che aprirà in primavera

Gli interni sono un viaggio tra Oriente e Occidente attraverso l’arte e l’artigianato locale. “Avevo intenzione di progettare un ‘Catalizzatore Culturale’ che permettesse a varie persone di visitare Kyoto e creare allo stesso tempo un rapporto con la storia e la comunità di Kyoto”, afferma Kengo Kuma.

Il concept: uno spazio di incontro vibrante

L’Ace Hotel Kyoto, hotel progettato da Commune Design in collaborazione con l’architetto giapponese Kengo Kuma (autore anche dello Stadio di Tokyo 2020) aprirà le proprie porte a primavera, in tempo per accogliere i suoi primi ospiti durante l’alta stagione dei Giochi Olimpici di quest’estate.

L’hotel è in parte di nuova costruzione e in parte frutto di una ristrutturazione che ha portato a nuova vita la struttura storica che in passato ospitava la Kyoto Central Telephone Company, originariamente progettata dall’architetto Tetsuro Yoshida negli anni Venti.

Kengo Kuma ha adattato l’edificio storico con un sistema di griglie in legno, con feritoie e reti che filtrano delicatamente la luce naturale e il vento.
La nuova struttura comprende una lobby, molteplici cortili con giardino, una galleria d’arte, spazi per eventi, un caffè e tre ristoranti indipendenti.

L’estetica è assolutamente sobria, e abbraccia materiali naturali e toni neutri.
L’interior design è un omaggio all’incontro tra Oriente e Occidente.

213 le spaziose camere a disposizione, le cui prenotazioni sono già aperte.
Si va da una Standard King alle Historic Doubles che si trovano all’interno della parte ristrutturata dell’edificio, a una Tatami Suite, e sono caratterizzate da dettagli come vasche da bagno in stile giapponese, terrazze private, e giradischi d’epoca.

Concepito come spazio di incontro vibrante, l’Ace Hotel Kyoto si erge come un monumento alla città diventata epicentro creativo del Giappone che esalta lo stile minimale nel rispetto delle tradizioni locali.

“Avevo intenzione di progettare un ‘Catalizzatore Culturale’ che permettesse a varie persone di visitare Kyoto e creare allo stesso tempo un rapporto con la storia e la comunità di Kyoto”, afferma Kengo Kuma.

Ph. Credits: https://kkaa.co.jp/

Sei un architetto? Oppure stai cercando il tuo professionista?
Entriamo in contatto!

Ho già un architetto di riferimentoSto cercando un architetto adatto alle mie esigenze

(*) Per poter inviare la tua richiesta devi accettare l'utilizzo dei tuoi dati secondo le privacy policy di questo sito web.
Ho letto e accetto le Privacy Policy